analytcs

eadv

Oscar... e che Oscar!

Frasi dette... frasi fatte?
no! semplicemente Oscar Wilde

Bisogna sempre perdonare i propri nemici. Niente li infastidisce di più.

Il paradiso lo preferisco per il clima, l'inferno per la compagnia.

Le donne non si comprendono, si amano.

Mi piace sentirmi parlare. È una delle cose che mi divertono di più. Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico. (da Il razzo illustre) 

Il non fare nulla è la cosa più difficile del mondo, la più difficile e la più intellettuale. 

La sofferenza è solo un lunghissimo momento. Non possiamo dividerlo secondo le stagioni; possiamo soltanto registrarne i mutamenti e segnare volta a volta il loro ripetersi. Per noi, il tempo non progredisce. Esso ruota su se stesso; sembra girare su un perno di dolore. L'immobilità paralizzante di una vita di cui ogni particolare è regolato da un piano immutabile, così che mangiamo e beviamo e ci corichiamo e preghiamo, o almeno ci inginocchiamo nell'atto di pregare, secondo le leggi inflessibili di una regola di ferro, questo carattere di immobilità che fa ogni singola orrenda giornata identica alla precedente fin nei minimi dettagli, sembra comunicarsi a quelle forza esterne la cui essenza stessa è invece un continuo mutamento. 

Il cinismo è semplicemente l'arte di vedere le cose come sono, non quali dovrebbero essere.
 

Il patriottismo è il vizio delle nazioni. 

Siamo tutti immersi nel fango... ma alcuni guardano le stelle. 

Le buone intenzioni sono state la rovina del mondo. I soli che hanno compiuto qualche cosa nel mondo sono stati coloro che non avevano nessuna intenzione. 

Lo scopo della vita è l'autosviluppo. Sviluppare pienamente la nostra individualità, ecco la missione che ciascuno di noi deve compiere. 

Per entrare nell'alta società oggi bisogna saper pascere la gente, o saperla divertire, o scandalizzarla; non occorre altro. 

Nessun commento:

Posta un commento